NOTIZIE, VIAGGI

La società di consulenza Mercer ha messo a confronto i prezzi di un numero consistente di città, identificando così le dieci più care al mondo per non residenti o turisti.

A sorpresa troviamo in questa classifica capitali di paesi noti per la loro povertà. L’analisi ha tenuto conto di un paniere di indicatori che vanno dal prezzo di un caffè, a quello di un giornale internazionale o a un litro di gasolio fino a un affitto mensile. Ecco la classifica.

1. Luanda

La capitale dell’Angola è la città più costosa al mondo per i non residenti e per i turisti – secondo quanto rivela Mercer. Si spendono quasi 4 dollari per un caffè, sei per un quotidiano e 6.500 dollari per un affitto mensile mentre si spendono solo 63 centesimi per un litro di gasolio. Nonostante il petrolio abbia portato vaste ricchezze, le lotte intestine non si sono arrestate e le imposte rimangono alte.

La povertà in Luanda riguarda il 40,5% della popolazione e alto è anche il tasso di criminalità. Forse è per questo che gli standard di consumo occidentale richedono una spesa più “salata”.

2. Mosca

Numerose famiglie sono costrette a vivere nella stessa abitazione perché non riescono a guadagnare abbastanza per pagare gli affitti. Eppure Mosca rientra tra le città al mondo più care – secondo quanto dice l’indagine di Mercer – per gli alloggi a non residenti. Un turista è costretto a fare i conti anche con prezzi dei beni di prima necessità: un caffè arriva a costare 8,29 dollari, un quotidiano 9,95 dollari mentre un affitto mensile raggiunge i 4.600 dollari. Un litro di gasolio, invece, è pari a 1,04 dollari.

3. Tokyo

I prezzi dei ristoranti nella capitale giapponese sono famosi per essere i più alti al mondo. Al contrario gli affitti mensili per una famiglia sono accessibili perché spesso vengono sostenuti dalle aziende in cui lavorano gli esponenti del nucleo. Un turista però, secondo Mercer, spende per un caffè 6,98 dollari, per un quotidiano ne spende 5,37 mentre per un affitto mensile daNON RESIDENTE si paga fino a 4.500 dollari.

4. N’Djamena

Nella capitale del Ciad (Nord Africa) – dove l’economia è basata sul mercato del bestiame, dei datteri e del sale – sorprende che un volo da N’Djamena a New York arrivi a costare 2.500 dollari. Anche pranzare con un sandwich e una bibita in un fast food è molto costoso poiché si spende circa 25 dollari a persona. Il prezzo di un quotidiano è di 7 dollari e quello di un caffè circa di 3.

5. Singapore

Al quinto posto fra le città più costose al mondo c’è Singapore, una città in forte ascesa economica dove per una cena al ristorante si paga un coperto al 7%. Un caffè ha il prezzo di 4,84 dollari e un quotidiano 3,63 mentre il prezzo di un litro di gasolio è pari a 1,76 dollari.

6. Hong Kong

La popolazione nella città asiatica ha difficoltà a pagare gli affitti per la casa ma il costo di un caffè a una persona, secondo Mercer ai non residenti, è pari a 5,67 dollari, quello di un quotidiano a 3,87 e anche il prezzo di un litro di gasolio, equivalente a 2,23 dollari, non è così basso. Alti pure i costi per volare a Hong Kong.

7. Ginevra

E’ la prima tra le tre città svizzere contemplate da Mercer tra le dieci città meno economiche al mondo: per andare al cinema a Zurigo si spendono circa 18 dollari a biglietto. Qui il prezzo di un caffè equivale a 6,52 dollari, il prezzo di un quotidiano è pari a 4,35 dollari e un litro di gasolio costa 2,02 dollari.

8. Zurigo

E’ uno dei maggiori centri finanziari con un tasso di disoccupazione molto basso. La salute e il benessere occupano un posto molto importante nella vita dei cittadini. Tuttavia, i prezzi non sono convenienti. E per un caffè si paga 5,98 dollari, per un quotidiano 4,35 dollari e il prezzo di un litro di gasolio è pari a 2,02 dollari.

9. Berna

Si tratta di una città in cui sono alti anche i prezzi del latte e quelli dei biglietti per il cinema. Berna, però, dall’analisi di Mercer, risulta ancora più costosa per gli stranieri, in particolare per gli americani, in virtù di un cambio sfavorevole. Un hamburger in un fast food costa circa 12 dollari mentre un caffè e un quotidiano arrivano a 4,35 dollari.

10. Sydney

E’ una città estremamente costosa per chiunque decida di viverci: andare al cinema in due costa circa 40 euro e gli affitti mensili arrivano fino a 2.500 euro. Il prezzo di un caffè – secondo quanto rileva Mercer – è di 5,16 dollari, quello di un quotidiano di 6,20 mentre rimane nella norma il prezzo di un litro di gasolio pari a1,51 dollari. (fonte)

SEGUICI SU FACEBOOK:

Commenta

commenti