ARTE

Quando si dice “Girl Power” ecco che spunta lei, ELLE. La giovane street artist californiana dall’animo buono. L’artista dei progetti “in grande stile”, nello stile #NotACrime.

Elle si era prefissata un intento ed ha colto nel segno: è riuscita a mettere in moto la più grande campagna di graffiti di tutto il mondo per lanciare un nobilissimo messaggio d’uguaglianza.

ELLE è richiestissima dai grandi brand ed è la leader indiscussa di un mondo, quello dei murales, dominato in prevalenza dagli uomini. La rivista Street art today l’ha inserita tra i 50 artisti di strada più influenti al mondo e le sue opere sono state richieste da aziende di fama mondiale come Ikea, Guess, Smart Car, TNT e Vice. Education is not a crime, questo il nome reale del progetto, parte con lo scopo di “cambiare il mondo un muro alla volta” e si fa largo tra la folla grazie alla partecipazione attiva di artisti provenienti da ogni angolo del mondo.

Le opere sono veri pezzi d’arte moderna, nulla a che vedere con i murales che imbrattano i muri delle nostre città. Qui l’arte fa da padrona indiscussa e i diritti d’autore sulle opere possono arrivare a toccare cifre da capogiro!

notacrime-murales-elle

#NotACrime, l’hastag ufficiale della campagna social

Education is not a Crime è un movimento di massa, un film ed una campagna social. L’associazione nasce con l’intento di sensibilizzare la popolazione a riguardo delle ingiustizie e delle disuguaglianze inflitte ai giovani iraniani, spesso presi di mira per via delle loro differenze sociali, culturali e soprattutto religiose.

L’intento dell’organizzazione è quello di riuscire a sradicare per sempre le credenze sbagliate e aprire gli occhi del mondo su quella che è una realtà diversa tanto quanto apprezzabile proprio per la sua diversità. L’educazione non è un crimine e tutti dovrebbero averne il diritto: è questo il messaggio d’impatto lanciato dalle opere degli artisti, che vengono raggruppate sui social network sotto l’hastag ufficiale #NotACrime.

notacrime-murales-elle-education

Ma c’è di più: #NotACrime è anche un film!

L’abbiamo già detto ma ci teniamo a precisarlo: Education is not a Crime è anche un meraviglioso film. Un documentario interessante e coinvolgente sulla realtà che coinvolge le minoranze etniche. I luoghi principali nei quali si concentrano le opere d’arte e le scene del film stesso sono Harlem, celebre quartiere di ghetto della Grande Mela, e il Sud Africa, terra madre dei maltrattati. Attraverso la pagina facebook ufficiale è possibile dare un’occhiata ai racconti e alle analisi delle opere. Vengono pubblicate con frequenza e curate dagli artisti stessi. Ti consigliamo di visitare almeno uno dei luoghi di #NotACrime durante i tuoi viaggi!

SEGUICI SU FACEBOOK:

Commenta

commenti